Man Group, deflussi per 1 mld dlr in 3 mesi, AUM per 68,6 mld

giovedì 20 gennaio 2011 12:01
 

LONDRA, 20 gennaio (Reuters) - Man Group (EMG.L: Quotazione), il più grande gestore di fondi hedge quotato del mondo, ha reso noto oggi di aver registrato afflussi modesti verso i propri fondi ad elevato margine nel quarto trimestre, limitando in parte i danni di un'emorragia complessiva durata già nove trimestri consecutivi.

I deflussi totali nei tre mesi sono stati pari a 1 miliardo di dollari, un dato che contraddice chi vedeva nell'acquisto della concorrente GLG l'evento che da subito avrebbe mutato le fortune del gruppo.

La fuoriuscita è in larga parte dovuta al riscatto di un singolo mandato long-only da oltre 1 miliardo di dollari da parte di un investitore che è uscito fuori dall'azionario europeo, ha spiegato Man. Per contro ci sono stati afflussi per 100 milioni di dollari in fondi hedge a margine più elevato.

Gli analisti si aspettavano una raccolta netta di 550-900 milioni di dollari per i tre mesi a fine dicembre, il terzo trimestre dell'anno fiscale di Man.

Man ha rilevato GLG l'anno scorso per 1,6 miliardi con l'obiettivo di rafforzare il proprio patrimonio e diventare meno dipendente dai fondi che investono con modelli algoritmici.

Il patrimonio complessivo del gruppo è salito a 68,6 miliardi di dollari, riportandosi sui livelli pre-Lehman.

I clienti hanno riscattato centinaia di miliardi di dollari dai fondi hedge durante la crisi del credito ma sono tornati a investire in questi prodotti negli ultimi 18 mesi, destinandovi 13,1 miliardi di dollari netti nell'ultimo trimestre del 2010, secondo le stime di Hedge Fund Research.