Italia, Ucits seducono istituzionali, volàno per interesse hedge

martedì 21 dicembre 2010 11:25
 

* Sgr alternative registrano raccolta positiva su Ucits

* A istituzionali piace regolamentazione, liquidità Ucits

* Limiti di leva su Ucits comprimono rendimenti

di Maria Pia Quaglia

MILANO, 21 dicembre(Reuters) - Hanno tagli minimi da clientela "retail", ma riscuotono l'interesse degli investitori istituzionali e stanno rimpinguando le masse delle sgr alternative: sono i cosiddetti fondi "Ucits III", detti anche "Newcits", prodotti con il passaporto europeo che lavorano con le strategie hedge più liquide garantendo, a differenza dei fondi hedge tradizionali, l'uscita giornaliera o settimanale.

Kairos, che attualmente gestisce più di 500 milioni di euro in fondi Ucits alternativi, ha raccolto quest'anno circa 300 milioni da gennaio a novembre.

"I flussi positivi hanno riguardato principalmente i fondi Ucits mentre le masse gestite nei fondi hedge tradizionali sono rimaste pressoché invariate", dice Matteo Santoro, analista dell'ufficio di Londra. "Crediamo di poter chiudere l'anno con un saldo netto positivo, guidato principalmente dalla raccolta nei fondi Ucits alternativi".

Prima sgr, che quest'anno ha visto gli attivi ridursi di circa il 10% sugli hedge, ha parallelamente registrato in ambito Ucits "una raccolta importante positiva sia nel caso dei multi manager sia nel caso dei prodotti single manager", come spiega Grazia Orlandini, responsabile direzione hedge e multimanager.   Continua...