SCHEDA - Reuters 2001 Investment Outlook Summit, temi principali

martedì 7 dicembre 2010 13:02
 

6 dicembre (Reuters) - I maggiori manager di fondi di investimento, parlando al 'Reuters 2011 Investment Outlook Summit', hanno espresso preoccupazioni per la crisi del debito in Europa, l'euro e il futuro dei mercati globali. Sotto, alcune considerazioni emerse nella giornata di ieri, da cui si delinea un quadro delle aspettative e i trend attesi per l'anno prossimo.

MERCATO DELLE VALUTE

Alla luce dell'attesa di focalizzazione sui debiti di Spagna e Portogallo e di una nuova recessione negli Stati Uniti nel 2011, John Taylor, presidente e numero uno degli investimenti di FX Concepts, ha affermato che un buon affare sarà vendere euro e comprare franchi svizzeri.

Taylor, che guida il più grande hedge fund al mondo specializzato in divise, ha detto di attendersi un rafforzamento della sterlina nei confronti del dollaro nel lungo termine, mentre l'euro potrebbe cedere terreno e raggiungere la parità con il dollaro.

"Il dollaro è un porto sicuro", ha spiegato Gail Fosler, presidente di GailFosler Group, una società di consulenza.

Jim O'Neill, presidente di Goldman Sachs (GS.N: Quotazione) Asset Management, ha predetto che la discesa dello yen conquisterà la scena nel 2011. Secondo O'Neill la Cina anche l'anno prossimo consentirà una rivalutazione graduale del 5% dello yuan. Il presidente di GSAM ritiene che l'euro sia da comprare sotto quota 1,20 dollari e da vendere sopra 1,40.

DEBITO SOVRANO

Gli investitori sono stati abbastanza positivi sui bond governativi europei, attratti dalla liquidità e dai benefici di lungo termini di rendimenti molto elevati.

"Mercoledì scorso, quando il clima sembrava particolarmente funesto, la mia ottica era chiudere gli occhi e comprare una selezione di questi strumenti", ha detto O'Neill. "Immagina come saranno fra sei mesi e probabilmente ne sarai piuttosto soddisfatto. Penso che sia tuttora così".   Continua...