Risanamento, bonifica S.Giulia in capo a società - Mariconda

martedì 7 giugno 2011 11:55
 

MILANO, 7 giugno (Reuters) - Le trattative in corso tra Risanamento (RN.MI: Quotazione) e la cordata guidata da Stefano Stroppiana per la cessione di Milano Santa Giulia non prevedono cambiamenti sulla bonifica dell'area, che resterà comunque in capo all'attuale proprietario.

Lo ha detto il presidente di Risanamento Vincenzo Mariconda a margine del convegno inaugurale di Eire, fiera dell'immobiliare.

"Il tema della bonifica non è in discussione, spetta a noi", ha detto Mariconda ricordando che il gruppo ha accantonato a questo scopo 80 milioni, "che non sono pochi".

Risanamento ha avviato trattative in esclusiva con la cordata guidata da Stroppiana per cedere l'area milanese di Santa Giulia. Il periodo di esclusiva è stato qualche giorno fa prorogato fino al 30 giugno.

Nei giorni scorsi una fonte vicina al dossier ha detto a Reuters che la cordata -- che comprende il fondo di Shanghai Super Ocean Re, le società di costruzioni Cogeim spa, Geo Holding srl, Ettore e Guido Di Veroli e Santo Versace -- potrebbe modificare una delle tre condizioni poste all'eventuale sviluppo della trattativa, facendosi carico della bonifica ambientale dell'area.

Questo potrebbe comportare una modifica dell'ammontare globale dell'offerta, nel caso in cui si arrivasse a una quantificazione precisa del costo da sostenere per l'operazione di ripristino ambientale, che verrebbe "scontato".

(Claudia Cristoferi)