ASSET ALLOCATION ITALIA - Sondaggio Reuters Lipper ottobre 2010

venerdì 29 ottobre 2010 15:01
 

* Equity ai massimi da inizio crisi dei mutui subprime

* Bond a livelli più bassi da estate 2009

* Più sovrappeso servizi ciclici, materie prime preferite

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Aumenta il rischio nei portafogli d'autunno: in un mese in cui ha tenuto banco il dibattito su una nuova tornata di "easing quantitativo" da parte della Federal Reserve e le borse mondiali hanno toccato i massimi dell'anno, l'azionario è tornato a rappresentare la metà degli asset medi investiti per la prima volta dall'inizio della crisi dei mutui subprime.

Secondo il consueto sondaggio condotto mensilmente da Reuters-Lipper fra otto primari gestori attivi in Italia, l'azionario è salito in media al 50,6% dal 48,75% di settembre (al 50% secondo i dati di mediana). Parallelamente, l'investimento medio nell'obbligazionario ha subìto un forte ridimensionamento, scendendo al 41,6% dal 43,25% (42,5% dal 46% con la mediana), livelli che non si vedevano dall'estate dell'anno scorso.

MAGGIORANZA DEI GESTORI SOVRAPPESA AZIONARIO

Sei gestori su otto si posizionano ad ottobre in sovrappeso sull'equity e due dichiarano che intendono aumentare l'esposizione alle borse nei prossimi tre mesi, "mettendo al lavoro" la liquidità in portafoglio, che già questo mese si è ridotta al 5,5% dal 6,5% di settembre.

Come fanno notare da Pioneer Investments, le ragioni di un simile spostamento vanno inquadrate soprattutto nella ricerca di rendimento in un contesto in cui, pur tenuto conto della diversa rischiosità fra azionario e obbligazionario, è più difficile trovare valore aggiunto nel reddito fisso.   Continua...