Ipo, Manutencoop non accantona dossier ma ora è impossibile

lunedì 4 ottobre 2010 14:27
 

MILANO, 4 ottobre (Reuters) - L'Ipo di Manutencoop Facility Management rimane congelata, in attesa che le condizioni di mercato migliorino.

E' quanto ha detto Claudio Levorato, presidente della società cooperativa attiva nel facility management.

"E' rinviata, non accantonata", ha spiegato Levorato, parlando a margine del convegno "Private equity e responsabilità sociale d'impresa. Un binomio possibile", organizzato da Aifi, l'associazione italiana del private equity.

"Non abbiamo una tempistica, solo i maghi sono in grado di prevedere quando si possono aprire delle finestre per un'operazione come la nostra", ha aggiunto Levorato.

"Proseguiamo con la nostra strategia di crescita e quando ci sarà una diversa situazione del mercato finanziario...", ha proseguito il numero uno di Manutencoop. "Ora non è letteralmente possibile, anche se c'è qualche temerario che si butta".

Levorato ha affermato che non sono state individuate le banche che svolgeranno il ruolo di global coordinator, sottolineando che Manutencoop vuole "continuare a crescere" e che "la nostra attività di M&A è sempre in fermento".

Manutencoop aveva interrotto l'iter di quotazione a Piazza Affari nel febbraio 2008. Il gruppo ha chiuso il 2009 con un utile netto di 15,117 milioni, un Ebitda di 113,2 milioni e un fatturato di 1,151 miliardi.

Nel capitale della società cooperativa sono presenti soci finanziari, prevalentemente operatori di private equity, per una quota del 28,1% del capitale.