UniCredit, banca centrale libica resterà sotto 5% - Bengdara

venerdì 1 ottobre 2010 13:18
 

MILANO, 1 ottobre (Reuters) - La banca centrale libica intende mantenere la quota nel capitale di UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) entro il 5%. A dirlo è il governatore dell'istituto, Farhat Omar Bengdara, interpellato da giornalisti fuori dalla sede di Piazza Cordusio.

"La Lia (Libyan Investment Authority) è indipendente dalla banca centrale libica. Io posso parlare per la banca centrale: rimarremo sotto il 5% perché lo statuto di UniCredit limita i diritti di voto al 5%", ha spiegato Bengdara.

La Central Bank of Lybia detiene una quota del 4,988% in UniCredit mentre la Lybian Investment Authority, fondo sovrano libico, possiede il 2,594% del capitale.

Ieri il Cda di UniCredit ha detto di non avere al momento a disposizione elementi che consentano di valutare con certezza se le partecipazioni delle due entità libiche - che sommate arrivano al 7,58% circa del capitale - siano autonome ai fini dell'applicazione delle rilevanti norme statutarie.

Lo statuto di UniCredit, come ricordato da Bengdara, fissa al 5% il tetto al diritto di voto per ciascun azionista.

(Paola Arosio, Gianluca Semeraro, via redazione Milano, +02 6612 9526, valentina.za@thomsonreuters.com))

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia