SINTESI 1 - Amplifon acquista australiana Nhc, prepara aumento

martedì 28 settembre 2010 18:21
 

(precisa in paragrafi 6 e 7 soggetti che sottoscriveranno aumento, aggiunge chiusura titolo)

MILANO, 28 settembre (Reuters) - Amplifon (AMPF.MI: Quotazione) ha firmato l'accordo definitivo per acquisire l'australiana National Hearing Care (Nhc), dando vita a un gruppo con ricavi proforma pari a 788 milioni di euro, un Ebitda di 126 milioni e un margine Ebitda del 16%.

Il mercato ha accolto negativamente l'operazione, peraltro nell'aria da tempo. Il titolo è scivolato sino a 3,3425 euro, pari a un ribasso di oltre il 6%, per poi recuperare e terminare con in calo del 4,83%, a 3,4025 euro. Franco Moscetti, amministratore delegato di Amplifon, si è detto "sicuro che nel giro di pochi mesi la comunità finanziaria capirà la portata dell'operazione".

In una breve nota pubblicata subito dopo l'annuncio dell'operazione, Goldman Sachs scrive che, "sebbene i mercati emergenti rappresentino un'opportunità di lungo termine per Amplifon, è improbabile che vedremo un impatto significativo nel medio termine sui ricavi". Il broker aggiunge che, "alla luce della profittabilità di Nhc, non riteniamo il prezzo pagato da Amplifon irragionevole".

AUMENTO DI CAPITALE IN CANTIERE

Il controvalore dell'acquisizione è di 460 milioni di dollari australiani in contanti (circa 328 milioni di euro). Un finanziamento di 424 milioni di euro coprirà l'acquisizione e il rifinanziamento delle linee di credito esistenti. A curare il finanziamento è un consorzio composto da Banca Imi, Bnp Paribas Italian Branch, Citigroup Global Markets Limited e UniCredit Corporate Banking.

"Il finanziamento include anche una componente bridge che la società intende rifinanziare con un aumento di capitale fino a un massimo del 10% (del capitale), già approvato dagli azionisti e da effettuarsi entro giugno 2011", si legge in un comunicato.   Continua...