PUNTO 2 - Unicredit, comitati avviano discussioni su nuovo AD

giovedì 23 settembre 2010 19:46
 

(aggiunge dal quarto paragrafo dettagli, background)

MILANO, 23 settembre (Reuters) - L'era post Profumo è cominciata ufficialmente oggi a UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) con le riunioni di tre comitati - strategico, governance e remunerazioni - che hanno discusso del profilo del suo successore.

Lo dicono due fonti vicine alla situazione, una delle quali sottolinea che al momento non c'è una rosa di nomi di potenziali candidati sul tavolo ed è poco probabile che si possa arrivare al Cda del 30 settembre a Varsavia con un nome.

"Si è parlato del profilo del successore di Profumo. Si cerca un manager con grandi competenze in grande di gestire una macchina complessa, con una provata credibilità e un'adeguata esperienza sul piano nazionale e internazionale", dice la seconda fonte.

Al termine delle riunioni, durante cirac quattro ore, Luigi Castelletti, vicepresidente di UniCredit e rappresentante di Fondazione Cariverona, si è limitato a dire: "Tutto tranquillo", senza aggiungere altro.

Fabrizio Palenzona in mattinata aveva invece rimandato al presidente Dieter Rampl per qualsiasi dichiarazione sulla vicenda. "Chieda al presidente, parla il presidente", ha detto a Reuters rispondendo alla domanda se vi sia già una shortlist di nomi per il sostituto di Alessandro Profumo e se se ne sarebbe parlato oggi.

Poco dopo mezzogiorno Palenzona si è recato nella sede di Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) dove ha incontrato il presidente Renato Pagliaro, intrattenendosi per circa un'ora.

  Continua...