September 22, 2010 / 9:10 AM / 7 years ago

Coin, Pai venderà entro 2010, ora fase staple financing - fonte

3 IN. DI LETTURA

* Pai valuta 100% Coin 1,5 miliardi di euro

* Pai punta a includere in valore future sinergie con Upim

* Compratore atteso da Opa su quota residua

22 settembre, (Reuters) - Pai Partners punta a cedere il pacchetto di controllo di Coin Group GCN.MI entro la fine del 2010 attraverso un'asta, vendita per la quale è attualmente in corso la fase di 'staple financing'. L'operazione porterà in un secondo tempo al lancio di un'opa obbligatoria sull'intero capitale del gruppo retail. Lo dice una fonte a conoscenza del dossier, specificando che non sono stati ancora nominati gli advisor.

Opa Obbligatoria Su Resto Capitale

Per quanto riguarda l'obbligatorietà dell'opa, in base alla normativa sui takeover, qualsiasi passaggio di un pacchetto di poco superiore al 30% comporta l'obbligo di offerta pubblica di acquisto. I casi di esenzione sono molto rari, ad esempio quando si tratta di un'offerta mirata al salvataggio di una società in crisi.

Secondo quanto riferito a Reuters dalla fonte, Pai Partners, dato l'elevato interesse intorno alla suo pacchetto di controllo, sta spingendo sul prezzo che, nelle sue intenzioni, "dovrebbe includere anche le future sinergie che verranno realizzate con Upim", la catena di distribuzione italiana rilevata da Coin all'inizio di quest'anno.

100% Coin Valutato 1,5 Mld

Al momento il 100% di Coin viene valutato nell'ambito di un possibile deal, a detta della fonte, "circa 1,5 miliardi di euro". Ai prezzi di oggi il gruppo capitalizza poco meno di 1 miliardo.

Il dossier è al vaglio di tutti i private equity ma, come spiegato la scorsa settimana dall'AD e piccolo azionista Coin (meno del 2%), Stefano Beraldo e come ribadito dalla fonte, "ancora non esiste un processo formale di vendita della quota".

Per il momento è stata avviata la cosiddetta fase dello 'staple financing', un pacchetto di finanziamento pre-definito che viene proposto al potenziale acquirente.

L'advisor non è stato ancora scelto formalmente anche se il nome di una banca straniera viene fatto con insistenza negli ambienti finanziari.

Il fondo francese Pai detiene circa il 69% del capitale tramite Carpaccio Investimenti e insieme a Beraldo è stato protagonista del rilancio di Coin, che negli ultimi anni ha rinnovato soprattutto il marchio Ovs e fatto diverse acquisizioni, tra cui Upim e i 54 negozi della linea per bambini Magnolia.

Coin, che nel 2005 aveva registrato una perdita netta di 14,6 milioni e vendite nette poco sopra 1 miliardo, ha chiuso l'ultimo bilancio, al 31 gennaio 2010, con un utile netto di 44,3 milioni su ricavi netti per 1,19 miliardi.

Coin è stata rilevata da Pai Partners nel marzo 2005, mentre Beraldo è arrivato al vertice del gruppo retail nel luglio dello stesso anno.

Il gruppo retail, che oggi riunisce il cda sui risultati del trimestre chiuso a fine luglio, e l'azionista di controllo non hanno voluto commentare l'indiscrezione.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below