Fertilizzanti, su opa Potash Sinochem chiama Temasek - fonti

martedì 7 settembre 2010 17:00
 

SINGAPORE, 7 settembre (Reuters) - La chimica pubblica cinese Sinochem Corp ha preso contatti con il fondo sovrano di Singapore, Temasek, per esplorare la possibilità di una sua partecipazione al consorzio che potrebbe lanciare una controfferta sulla canadese Potash Corp (POT.TO: Quotazione).

Lo dicono fonti a conoscenza del dossier.

Su Potash - produttore di fertilizzanti al potassio numero uno al mondo di cui la Cina è cliente - BHP (BHP.AX: Quotazione) ha lanciato un'offerta da 39 miliardi di dollari. La Cina è il maggior consumatore di fertilizzanti al mondo e non vede con favore una ulteriore concentrazione dell'offerta.

Temasek, che gestisce un patrimonio da 134 miliardi di dollari, non ha ancora deciso se partecipare al consorzio sponsorizzato da Pechino, dice una delle fonti. Non è neppure chiaro se questa cordata sia intenzionata a lanciare una controfferta o solo ad avere una quota di minoranza di blocco nel gruppo canadese.

Non è stato possibile avere commenti dagli interessati.

A inizio settimana una fonte vicina al dossier aveva detto a Reuters che il governo cinese aveva ordinato a società pubbliche di sondare banche di investimento per bloccare il deal BHP.

Sul fronte dell'offerta, gli occhi dei cinesi sono puntati anche sulla fusione delle due russe Uralkali (URKA.MM: Quotazione) e Silvonit SILV.RTS da cui nascerà la nuero due al mondo del settore. La Cina compra circa un terzo della produzione russa di potassio fertilizzante.