August 24, 2010 / 2:18 PM / 7 years ago

Consob sanziona Alessio Nati per insider su Cdb Web Tech

4 IN. DI LETTURA

MILANO, 24 agosto (Reuters) - Consob ha applicato ad Alessio Nati una sanzione di 120.000 euro e gli ha impedito per sei mesi di assumere incarichi di amministrazione, direzione e controllo in società quotate.

E' quanto emerge dal bollettino della commissione, che illustra la delibera 17408 e si occupa di una vicenda risalente al 2005, relativa a Cdb Web Tech.

Nati è il genero di Carlo De Benedetti, fondatore di Cdb Web Tech, finanziaria che ha partorito Management & Capitali (MACA.MI), per poi essere rilevata da De Agostini e trasformata nell'attuale DeA Capital (DEA.MI).

Il provvedimento di Consob fa riferimento ad una lettera, datata 14 luglio 2009, con la quale la divisione mercati-ufficio insider trading ha contestato ad Alessio Nati la violazione dell'articolo 187-bis, comma 4, del decreto legislativo 58/1998 (meglio noto come Testo unico della finanza, Tuf) "per aver comunicato a Daniele Dolci, Davide Colaneri e Alberto Gianni l'informazione privilegiata concernente il progetto dell'avvio da parte Cdb Web Tech della nuova iniziativa di investimento in imprese in difficoltà", ovvero quella che sarebbe stata M&C.

Il comma del Tuf richiamato è quello che sanziona "chiunque, in possesso di informazioni privilegiate, conoscendo o potendo conoscere in base ad ordinaria diligenza il carattere privilegiato delle stesse, compie taluno dei fatti ivi descritti".

In sostanza, a Nati viene contestato di aver utilizzato informazioni privilegiate nel periodo compreso fra il 13 e il 28 luglio, ovvero fra la data di una riunione fra esponenti di Borsa Italiana e di Mediobanca (advisor finanziario di Cdb) e quella di pubblicazione del comunicato che ufficializzava il cambio di pelle della finanziaria.

Consob sottolinea che Dolci, Colaneri e Gianni - dei quali Nati era relationship manager a Bim (BIM.MI) - prima della diffusione del comunicato di Cdb, avevano acquistato azioni della holding per un controvalore complessivo di oltre 835.000 euro, vendendo fra il 29 luglio e il 3 agosto, con un profitto complessivo di quasi 284.000 euro.

La commissione ritiene, data la natura e la tempistica dell'operazione, che Dolci, Colaneri e Gianni abbiano sfruttato informazioni privilegiate ottenute da Nati.

Nati, di conseguenza, è stato sanzionato per 120.000 euro (il Tuf prevede un range da 20.000 a 3 milioni di euro) e gli è stato applicato il provvedimento accessorio, previsto dall'articolo 187-quater, che prevede "la perdita temporanea dei requisiti di onorabilità per gli esponenti aziendali e i partecipanti al capitale dei soggetti abilitati, delle società di gestione del mercato, nonché per i revisori e i promotori finanziari e, per gli esponenti aziendali di società quotate, l'incapacità temporanea ad assumere incarichi di amministrazione, direzione e controllo nell'ambito di società quotate e di società appartenenti al medesimo gruppo di società quotate". Nel caso specifico, Consob ha stabilito in sei mesi la 'squalifica' per Nati.

Va ricordato che, giusto un anno fa, Nati fu protagonista della battaglia di Opa su M&C, che vide impegnati MiMoSe, società della famiglia Segre, Tamburi Investment Partners (TIP.MI) e Modena Capitale dell'avvocato Giampiero Samorì.

Nati, in particolare, dopo aver studiato il lancio di un'offerta su M&C, vi aveva rinunciato e, dopo aver concordato l'acquisto del 5,3% del capitale da Sal. Oppenheim, aveva fatto un passo indietro.

La vicinanza di Nati e della famiglia Segre a Carlo De Benedetti aveva spinto Consob ad occuparsi dell'intera vicenda. "Sono stati avviati accertamenti", si limita a ricordare una fonte vicina alla materia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below