Buyout, Axa PE interessata a quota minoranza Kos (Cir) - fonti

venerdì 16 luglio 2010 16:41
 

MILANO, 16 luglio (Reuters) - Axa Private Equity è interessata ad acquisire una quota di minoranza di Kos, la società attiva nel settore dell'assistenza socio-sanitaria controllata da Cir (CIRX.MI: Quotazione).

E' quanto riferisce una fonte vicina alla materia, confermando l'indiscrezione riportata da un quotidiano.

"C'è un interesse (da parte di Axa) per una quota di minoranza, una compartecipazione", spiega la fonte, aggiungendo che "un eventuale deal verrebbe concluso dopo l'estate".

Axa PE, come precisa una seconda fonte vicina alla materia, "non è in trattative con Cir", che controlla il 65,4% del capitale. La holding della famiglia De Benedetti, ricorda la fonte, "non intendeva vendere azioni in sede di Ipo, è impegnata nello sviluppo dell'azienda, ci crede e intende rimanere azionista di controllo".

Axa PE, per le due fonti, avrebbe avviato contatti con gli azionisti di minoranza, ovvero Morgan Stanley (MS.N: Quotazione) (16,4%), Santo Stefano Partecipazioni (9,6%) e Wise Sgr (6,8%).

Morgan Stanley e Wise, in qualità di investitori finanziari, sono i maggiori indiziati, dato in occasione del collocamento prevedevano di monetizzare, in tutto o in parte, le loro quote di Kos.

Il terzo azionista di minoranza, spiega una delle fonti, "è un socio di lungo periodo". Si tratta degli ex soci di controllo di Santo Stefano Riabilitazione, rete di centri concentrati soprattutto nelle Marche.

Una terza fonte vicina alla materia riferisce che "un paio di mesi fa Santo Stefano Partecipazioni è stata sciolta e le quote di Kos sono state ridistribuite fra trenta soci, che comunque agiscono in modo coordinato".

Axa PE in Italia (l'ufficio di Milano vede, fra i director, Stefano Mion, Paolo Bergonzini e Nicolò Saidelli) è focalizzata sugli investimenti di minoranza, generalmente al fianco di altri operatori.   Continua...