Riforma finanza Usa,con senatore democratico Nelson possibile ok

martedì 13 luglio 2010 18:17
 

WASHINGTON, 13 luglio (Reuters) - Il senatore democratico statunitense Ben Nelson ha dichiarato che appoggerà la riforma della finanza Usa, dando una possibilità in più al passaggio definitivo al Congresso dello storico progetto di legge.

"Sosterrò il progetto di riforma di Wall Street per mettere fine ai salvataggi indiscriminati, raggiungere una ragionevole protezione dei consumatori e garantire che gli affari della gente comune del Nebraska non siano colpiti negativamente dal freno che metteremmo alla spregiudicatezza di Wall Street", si legge in una nota del parlamentare.

Il voto del Senato è atteso questa settimana - la Camera dei Rappresentanti ha già approvato - e la maggioranza di 60 Sì al progetto mancava di pochissimi voti.

Ma ieri tre repubblicani hanno detto che approveranno la legge, che già dovrebbe contare su 54 democratici e due indipendenti: assicurandosi il voto di Nelson il leader democratico al Senato Harry Reid potrebbe aver finito il suo lavoro con successo.

Nelson è un conservatore che più volte ha votato con i rivali democratici, soprattutto in materia fiscale, ma fino a ieri non aveva sciolto le sue riserve.