Fondo sovrano Norvegia punta raddoppio asset, Asia e immobili

giovedì 1 luglio 2010 11:42
 

SINGAPORE, 1 luglio (Reuters) - Il fondo sovrano della Norvegia punta a raddoppiare i propri asset a 900 miliardi di dollari (732 miliardi di euro) entro il 2020, investendo in proprietà immobiliari e nell'azionario asiatico.

Lo ha detto il governatore della Banca centrale norvegese Svein Gjedrem in una conferenza presso la Management University di Singapore.

Il Government Pension Fund Global della Norvegia, il secondo fondo sovrano al mondo dopo la Abu Dhabi Investment Authority, sposterà una parte del suo portafoglio da 425 miliardi di dollari (346 miliardi di euro) nell'immobiliare, partendo con investimenti nei paesi confinanti in Europa.

"Sarà molto graduale, partendo con paesi vicino a noi per vedere come funzione il settore immobiliare", ha detto il governatore.

Il fondo norvegese è stato creato nel 1990 per gestire la ricchezza generata dall'estrazione del gas e del petrolio nei suoi mari. Gjedrem si aspetta che la produzione di petrolio scenda "velocemente" nell'arco dei prossimi 10-20 anni ed è pertanto necessario raddoppiare gli utili per compensare tale calo.

Gjedrem era a Singapore per inaugurare una sede della divisione della Banca centrale cui compete la gestione del fondo (altri uffici sono già a Londra, New York e Shanghai). Il fondo di Oslo ha investito 1,5 miliardi a Singapore.

Il governatore ha detto che spera in un'opportunità di lavorare con uno dei due fondi sovrani di Singapore, il Government Investment Corp, per sviluppare assieme strategie di investimento.

Il fondo della Norvegia ha investito molto in equity tra il 2008 e il 2009, quando i prezzi erano bassi, alzando la quota di azioni in portafoglio al 60% dal 40% del 1998, ha detto Gjedrem. Il restante 40% è allocato nel reddito fisso e l'intenzione è di spostare il 5% di questo in investimenti immobiliari.

La metà dei suoi investimenti nell'azionario sono in Europa, il 35% in America e Africa e il 15% in Asia e Oceania. L'aumento di peso dell'Asia riflette la crescente importanza del continente.   Continua...