AgBank, StanChart conferma investimento 500 mln dollari in IPO

mercoledì 30 giugno 2010 11:31
 

HONG KONG/LONDRA, 30 giugno (Reuters) - La banca britannica tradizionalmente più attenta all'Asia, Standard Chartered Plc (STAN.L: Quotazione) (2888.HK: Quotazione), ha confermato che investirà 500 milioni di dollari nel contesto della IPO a Hong Kong di AgBank, decisione che fa seguito a una intesa di partnership industriale decisa di recente.

La banca agricola cinese, numero tre del paese e ultimo istituto pubblico ad anadare in borsa, sarà quotata anche a Shanghai. Dovrebbe incassare dal collocamento oltre 20 miliardi di dollari e se superasse quota 21,9 miliardi diventerebbe la IPO maggiore del mondo, superando quella della connazionale ICBC (1398.HK: Quotazione) (601398.SS: Quotazione) nel 2006.

AgBank dovrebbe capitalizzare circa 150 miliardi di dollari e la quota StanChart sarà vicina allo 0,3% di capitale.

La banca è considerata uno degli investitori strategici più importanti di AgBank. Il suo impegno è però molto inferiore a quello del fondo sovrano del Qatar, che assorbe al collocamento 2,8 miliardi di dollari di azioni, e quello del fondo sovrano del Kuwait, che investirà 800 milioni di dollari.

StanChart viaggia stamani alle 11,15 piatta in borsa a Londra e secondo Bruce Packard, analista di Seymour Pierce "il deal ha molto potenziale (...) di lungo termine" ma "a breve le preoccupazioni su un rallentamento dell'economia cinese potrebbe pesare sul titolo Standard Chartered".

La banca londinese deriva circa 4/5 dei suoi utili dall'Asia e la partneship cinese le apre una immensa rete di sportelli con 320 milioni di clienti retail, in cambio dell'accesso ai mercati internazionali che potrà dare ad AgBank.