Fondi sovrani tornati a investire in sem2 2009 - studio

martedì 18 maggio 2010 10:22
 

HONG KONG, 18 (Reuters) - I fondi sovrani hanno ripreso a investire nella seconda parte del 2009, dopo un lungo periodo di astensione a causa della crisi globale finanziaria.

E' quanto rivela uno studio condotto da Monitor Group, società di consulenza di Cambridge, nel Massachusetts, e dalla Fondazione Enrico Mattei dell'Eni (ENI.MI: Quotazione).

Negli ultimi due trimestri è stato investito dai fondi l'85% di quanto allocato nell'intero anno, per lo studio. Il maggiore investitore nel 2009 è stato il fondo Qatar Investment Authority, con oltre 32 miliardi di dollari in 14 operazioni.

La zona più attiva per i fondi sovrani è l'Asia Pacifico, con 32 operazioni, seguita dall'Europa con 29 transazioni. Seguono Medio Oriente e Nord Africa con 21 operazioni, Nord America con 19, di cui la maggioranza nell'ultimo trimestre del 2009.

I fondi più attivi risultano essere China Investment Corp (CIC)[CIC.UL] e Government of Singapore Investment Corp [GIC.UL], rispettivamente con 17 e 18 investimenti.

Il numero di operazioni condotte nel primo e secondo trimestre dello scorso anno è il più basso dal 2005 e dal 2003. Lo scorso anno il volume dell'attività dei fondi sovrani è crollato del 40% a 113 operazioni per un valore complessivo di 68,8 miliardi di dollari.

Minore interesse è stato mostrato per i servizi finanziari e il real estate, mentre l'attenzione è stata rivolta soprattutto all'energia, risorse naturali e tecnologia/ingegneristica.