Fideuram, Intesa SP verso slittamento Ipo a dopo estate - fonti

giovedì 13 maggio 2010 12:53
 

MILANO, 13 maggio (Reuters) - L'Ipo di Fideuram va verso uno slittamento a dopo l'estate.

E' quanto riferiscono due fonti vicine al dossier.

"E' molto probabile che, alla luce dell'andamento dei mercati, il collocamento slitti a dopo l'estate", dice una delle fonti.

"Si va verso uno spostamento dell'Ipo a dopo l'estate, quando la situazione dei mercati sarà più chiara", conferma la seconda fonte.

Altre fonti finanziarie riferiscono di voci secondo cui Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) sta riflettendo sulla tempistica del collocamento.

Non è stato possibile avere un commento da Intesa Sanpaolo.

Una delle fonti vicine al dossier precisa che la trattativa con Hellman & Friedman per la cessione di una quota di minoranza in occasione dell'Ipo "è in fase embrionale: siamo molto, molto lontani da un accordo". La necessità di definire il negoziato con l'operatore di private equity, unita alla volatilità delle borse, avrebbe indotto Intesa a rinviare l'Ipo, che, comunque, rimane nei programmi.

Una fonte sostiene che "Intesa ha bisogno di vendere" Fideuram.

"Il collocamento è sempre atteso, ma dopo l'estate: Fideuram è instradata (verso piazza Affari)", conferma un banker, fatto salvo che "è impossibile sfidare mercati che crollano, come accaduto la settimana scorsa".

Secondo diverse fonti finanziarie, l'avvio della trattativa con H&F è un segnale che non c'è certezza su un livello di domanda soddisfacente, dal punto di vista di Intesa. Diversamente, dice un banker, la banca "avrebbe piazzato tutto sul mercato. Cedere una quota ad un istituzionale significa ridurre il flottante, con maggiore certezza che (l'offerta) venga assorbita". Il prospetto della quotazione di Fideuram è stato depositato il 17 marzo scorso. Indiscrezioni di stampa, non confermate da Intesa Sanpaolo, avevano indicato che il collocamento sarebbe dovuto essere dal 7 al 18 giugno, con debutto in borsa il 24 giugno.