F2i fa causa a Citigroup dopo lancio di un fondo concorrente

venerdì 7 maggio 2010 09:45
 

ROMA, 7 maggio (Reuters) - F2i ha fatto causa a Citigroup (C.N: Quotazione), che aveva l'incarico di collocare quote del fondo infrastrutture italiano, dopo che il gruppo americano ha lanciato un fondo per le infrastrutture concorrenti.

Lo ha detto un portavoce di F2i, confermando quanto riportato da un quotidiano, che parla di una richiesta di risarcimento da 100 milioni.

"Sì, è stata fatta una istanza di risarcimento al Tribunale di Milano per queste ragioni, non posso però confermare l'entità della richiesta", ha detto il portavoce di F2i.

In una nota Citi "si rammarica del fatto che F2i abbia deciso di adire le vie legali in relazione al mandato di collocamento del fondo infrastrutturale F2i. Infatti, Citi ritiene di aver diligentemente adempiuto alle proprie obbligazioni e di avere sempre agito nell'interesse del cliente; ritiene, inoltre, che la mancanza di investimenti internazionali nel fondo F2i sia ascrivibile ad un complesso di fattori del tutto indipendenti e comunque non collegati al lavoro svolto da Citi nel corso dei due anni del proprio mandato", spiega il gruppo americano.

"Per tali motivi, Citi tutelerà con vigore le proprie ragioni in sede giudiziale".

Secondo l'articolo confermato dal portavoce, Citi aveva il mandato a collocare all'estero quote del fondo guidato da Vito Gamberale ma in 18 mesi non ha trovato investitori interessati a comprare quote, mentre constestualmente ha lanciato un proprio fondo con analoghe caratteristiche.