BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in rialzo su commenti monetari Cina

venerdì 26 marzo 2010 08:55
 

 ---------------------------------------------------------------
  INDICE                     ORE 8,40       VAR%   CHIUSURA 2009
  MS A-P exJ .MIAPJ0000PUS   420,33      +0,59          416,54
  HONG KONG .HSI          21.049,22      +1,32       21.872,50
  SINGAPORE .FTSTI         2.093,61      +0,53        2.897,62
  TAIWAN .TWII             7.876,86      +0,49        8.188,11
  SEOUL .KS11              1.697,72      +0,44        1.682,77
  SHANGHAI COMP .SSEC      3.059,715     +1,34        3.277,14
  SYDNEY .AXJO             4.896,893     +0,24        4.870,64
  INDIA .BSESN            17.640.80      +0,46       17.464,81
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 26 marzo (Reuters) - Giornata positiva per le borse
dell'area Asia Pacifico, nonostante un inizio di seduta debole
per diverse piazze. È soprattutto la prospettiva di tempi più
lunghi del previsto per un eventuale rialzo dei tassi in Cina
che riporta fiducia sull'azionario.
 Alle 8,40 italiane l'indice MSCI delle borse asiatiche
.MIAPJ0000PUS, che esclude Tokyo, sale dello 0,59%. L'indice
Nikkei .N225 della Borsa di Tokyo ha chiuso sui massimi da 18
mesi, con un +1,55%.
 Bene è andata soprattutto alle Borse di Shanghai .SSEC e
Hong Kong .HSI, con rialzi di oltre un punto percentuale. Uno
dei vice governatori della banca centrale cinese ha affermato
che verrà assicurata nel 2010 un'offerta stabile di moneta e di
credito, in modo da garantire un politica monetaria
opportunamente espansiva. 
 "C'è stato un bel rimbalzo in tutto l'azionario aisatico. I
commenti giunti dalla banca centrale cinese sono stati accolti
molto bene, c'è sollievo perchè a questo punto il tanto temuto
rialzo dei tassi potrebbe non essere così imminente" spiega un
analista.
 Tra i titoli, in rialzo Industrial & Commercial Bank of
China (601398.SS: Quotazione), +0,62%: la banca ha annunciato il lancio di
un bond convertibile fino a 25 miliardi di yuan (3,6 miliardi di
dollari). Bank of China (3888.HK: Quotazione) sale a Hong Kong dell'1,52%.
 La Borsa di Taiwan .TWII recupera la flessione iniziale e
chiude con un rialzo di mezzo punto, grazie anche alla decisione
della banca centrale locale di mantenere ancora fermi i tassi di
interesse a livelli bassi. 
 Acquisti in particolare sul segmento tecnologico: il titolo
del produttore di chip Mediatek (2454.TW: Quotazione) ha guadangato il
4,67%.
 Sale di mezzo punto anche la Corea .KS11, sostenuta
soprattutto dalla corsa dei titoli del trasporto marittimo e dei
telefonici. Korea Line (005880.KS: Quotazione) è salita del 12,04% e Hanjin
Shipping (117930.KS: Quotazione) del 6,09% sulle aspettative di ripartenza
del settore. Più 1,7% per SK Telecom (017670.KS: Quotazione).
 Segni più, tra lo 0,2% e lo 0,6%, anche per le altre
principali piazze della regione.