Derivati Usa, per capo Cftc c'è consenso politico su una riforma

giovedì 11 marzo 2010 17:22
 

BOCA RATON, 11 marzo (Reuters) - Il capo della Commodity Futures Trading Commission, Gary Gensler, si dice convinto che esista un consenso politico diffuso per una riforma che renda più trasparenti i mercati dei derivati ora non regolamentati.

A margine di un intervento alla Futures Industry Association, Gensler ha detto ai giornalisti che Wall Street resta ancora "piuttosto allergica" ad un aumento dei controlli e che deve rinunciare "al vantaggio informativo" di cui godono solo alcuni operatori in un mercato "opaco".

Oggi il senatore democratico Christopher Dodd, negoziatore del partito di governo per la riforma della regolamentazione della finanza di cui fa parte il capitolo derivati, ha detto che intende presentare lunedì un progetto di riforma dopo che si sono rotte le trattative che erano state avviate con i repubblicani.

Bob Corker, senatore del Grand old party per il Tennessee, tuttavia, ha dichiarato di sperare ancora in un accordo bipartisan.

Ieri era stato il segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner a esprimere l'auspicio che il tema di una riforma dei derivati veda la collaborazione tra Usa ed Europa.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Derivati Usa, per capo Cftc c'è consenso politico su una riforma | Fondi | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    -0.33%