Gestioni Italia, 35 miliardi raccolti 2009, asset a 950 miliardi

venerdì 26 febbraio 2010 17:32
 

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - Un'accelerazione da quasi 21 miliardi di raccolta nel quarto trimestre, che porta a 35 miliardi l'afflusso del 2009, consente al settore del risparmio gestito di registrare a fine anno un patrimonio a quota 950 miliardi di euro.

Questi i conti a fine dicembre della "Mappa" del settore preparata ogni trimestre da Assogestioni, in cui si conferma un ottimo quarto trimestre per le Gestioni collettive (6,5 miliardi raccolti) che quasi porta in nero il consuntivo annuale (-25 milioni) e attesta il patrimonio oltre 476 miliardi.

Al loro interno vivace andamento dei Fondi aperti (6,4 miliardi di flussi trimestrali): resta a -683 milioni il deflusso nell'anno, con patrimonio gestito a 438 miliardi.

I Fondi chiusi raccolgono tra ottobre-dicembre 9O milioni e alzano a 657 milioni la raccolta dell'anno, con asset under management di 37,7 miliardi.

Nell'altra macrocategoria, le Gestioni di Portafoglio, la raccolta è 14,3 miliardi nel trimestre e 35 miliardi nel totale annuo, arrivando a 473 miliardi di patrimonio gestito.

All'interno del gruppo le Gestioni di prodotti assicurativi raccolgono nel trimestre 6,4 miliardi che portano il patrimonio gestito a quasi 260 miliardi. La raccolta delle Altre Gestioni è positiva nel trimestre per 5,7 miliardi (dall'inizio dell'anno 3,3) e il patrimonio gestito sale a 72,4 miliardi.

Per le GPM retail 1,2 miliardi raccolti nel trimestre e 3 miliardi nell'anno portano il patrimonio gestito a oltre 78,5 miliardi di euro, mentre alle Gestioni di patrimoni previdenziali affluiscono 834 milioni nel trimestre e 2 miliardi nell'anno che fanno aumentare il patrimonio gestito oltre i 30 miliardi.

Diversamente le GPF Retail raccolgono 193 milioni nel trimestre ma restano pesantemente in rosso nell'anno, oltre 6,7 miliardi che abbassano gli AUM poco sotto 33,6 miliardi.

Nel sistema, dei 950 miliardi di patrimonio promosso (al lordo degli asset ricevuti e al netto di quelli dati in delega) l'82% circa è gestito da gruppi italiani. Come noto, nel segmento dei fondi aperti i fodi esteri sono invece diventati leader e i 226 miliardi che gestiscono pesano per il 52% degli asset totali. Il 73% di questi asset sono affidati alle SGR, il 15% è nelle mani dei Gestori Esteri, alle Banche spetta l'11% e il restante 1% fa capo alle SIM.