Ipo, britannica New Look (abbigliamento) in borsa a marzo

martedì 2 febbraio 2010 13:03
 

LONDRA, 2 febbraio (Reuters) - La catena di negozi d'abbigliamento a basso prezzo New Look ha avviato il processo di collocamento in borsa, con l'obiettivo di approdarvi verso la metà di marzo.

New Look punta a raccogliere 650 milioni di sterline (circa 745 milioni di euro), liquidità destinata a ridurre l'indebitamento e ad effettuare investimenti nelle aperture di nuovi punti vendita in Gran Bretagna e all'estero, nonché a espandersi nei segmenti dell'abbigliamento maschile e per bambini e ai progetti online.

L'amministratore delegato, Carl McPhail, ha detto a Reuters di essere cauto sulle prospettive della spesa per consumi, ma ha aggiunto che i risultati di New Look nel periodo di crisi lo rendono fiducioso sul futuro.

La rinascita del mercato delle Ipo, sostenuta dai segnali di ripresa dell'economia, sta riaprendo agli operatori di private equity una strada per uscire dagli investimenti che è rimasta sbarrata per anni.

Gli investitori, però, sono prudenti, visto che diverse società quotate nell'ultimo anno hanno deluso le aspettative. New Look, in particolare, deve fare i conti con il fantasma di Debenhams (DEB.L: Quotazione), catena di negozi d'abbigliamento collocata nel 2006, le cui quotazioni sono cadute negli ultimi due anni e mezzo.

McPhail ha affermato che New Look è molto diversa da Debenhams.

New Look è stata oggetto di un buyout nel 2004, realizzato dal fondatore Tom Singh con gli operatori di private equity Permira e Apax Partners, mettendo sul piatto 699 milioni di sterline.

L'AD non ha voluto commentare le indiscrezioni di mercato, secondo cui New Look dovrebbe sbarcare in borsa sulla base di una valutazione di 1,7-2 miliardi di sterline.

Gli analisti considerano l'Ipo di New Look un banco di prova per gli altri gruppi della grande distribuzione che potrebbero imboccare la strada della borsa, come SuperGroup (abbigliamento) e Ocado (alimentari).