Cina, tre fondi in corsa per quota Morgan Stanley in Cicc -fonti

martedì 2 febbraio 2010 12:16
 

HONG KONG, 2 febbraio (Reuters) - Tre operatori di private equity sono stati selezionati nella short-list per presentare le offerte vincolanti e definitive per la quota di Morgan Stanley (MS.N: Quotazione) in China International Capital Corp (Cicc), la prima banca d'affari cinese.

E' quanto riferiscono tre fonti vicine al dossier, aggiungendo che il deal dovrebbe avere un controvalore di oltre 1 miliardo di dollari.

Kohlberg Kravis Roberts & Co, Bain Capital e Tpg Capital sono in corsa per acquisire la partecipazione, pari ad un terzo del capitale di Cicc.

Morgan Stanley comprò la quota nel 1995 per soli 37 milioni di dollari.

Una fonte ritiene che il deal potrebbe avere un controvalore fino a 1,5 miliardi di dollari.

E' da oltre due anni che Morgan Stanley sta cercando di vendere la partecipazione, ma la crisi finanziaria ha congelato le trattative iniziate a fine 2007. All'epoca, siglò un accordo preliminare con Fortune Securities, che ha sede a Shanghai, per dare vita ad una joint venture nell'investment banking. Ma il governo di Pechino bloccò l'intesa, imponendo a Morgan Stanley la pre-condizione di uscire dal capitale di Cicc.

Secondo le fonti, la vendita della quota di Morgan Stanley in Cicc dovrebbe avvenire "prima possibile", ma ci sono implicazioni legate ai rapporti fra la banca Usa e i vertici dell'istituto cinese che potrebbero rallentare il processo.