PUNTO 1-Snai, infondata richiesta danni da 20 mln di Bridgepoint

venerdì 29 gennaio 2010 16:51
 

(Aggiunge background)

MILANO, 29 gennaio (Reuters) - Snai (SNAI.MI: Quotazione) e la controllante Snai Servizi informano in una nota di "aver avuto notizia" di una missiva di Bridgepoint Capital Limited con una richiesta danni per 20 milioni di euro perchè le due società italiane non hanno accettato la sua offerta di acquisto del ramo scommesse di Snai.

Le due società italiane definiscono "totalmente infondata" la richiesta e preannunciano che la "contesteranno vigorosamente" nel caso Bridgepoint decidesse di procedere ad azioni legali. Intanto hanno dato mandato ai propri legali di tutelare i loro interessi "nelle più appropriate sedi" per ottenere il risarcimento dei danni causati da tale iniziativa.

Il 17 dicembre Snai Servizi ha respinto un'offerta di acquisto del core business di Snai presentata congiuntamente dai fondi Bridgpoint e Axa a fine novembre.

Snai ha quindi deciso di lanciare un bond da 350 milioni di euro finalizzato al rifinanziamento del debito e a investimenti nelle videolotterie.

Per leggere il comunicato integrale della società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA29522]