Tas, proseguono trattative su debito e proroga standstill

venerdì 15 gennaio 2010 17:22
 

MILANO, 15 gennaio (Reuters) - Tecnologia Avanzata dei Sistemi (TAS.MI: Quotazione) comunica che prosegue la negoziazione dell'accordo di ristrutturazione del debito e che sono in corso le trattative per prorogare ulteriormente il periodo di standstill.

Il gruppo attivo nel segmento del software e dei servizi per la connessione tra le banche, gli intermediari finanziari e le borse, si legge in un comunicato, ricorda che i termini principali dell'accordo con le banche sono stati definiti nel term sheet sottoscritto nel dicembre scorso.

Il 30 dicembre scorso, all'interno dell'informativa mensile sulla situazione economico-patrimoniale e finanziaria, Tas riferiva che era "in fase di formalizzazione la concessione di una ulteriore proroga del periodo di standstill fino al 15 gennaio 2010".

I debiti scaduti di natura finanziaria ammontano (si legge nel comunicato del 30 dicembre) a 6,067 milioni di euro. Il 7 agosto scorso, le banche avevano accettato la moratoria sui debiti scaduti. Da quella data era partito un periodo di standstill che, dopo una prima scadenza il 31 ottobre scorso, era stato rinnovato sino al 31 dicembre.

Nella nota del 30 dicembre si parlava di "un accordo che prevede il supporto alla società, attraverso l'iniezione di nuove risorse finanziarie, da parte dell'azionista di maggioranza Tasnch Holding Srl".

Tasnch fa capo al fondo Audley European Opportunities Master Fund Limited, gestito da Audley Capital Management Limited, che controlla l'88,494% del capitale di Tas.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA159fd].