Usa, da Cftc limiti blandi a speculazione su petrolio e gas

venerdì 15 gennaio 2010 09:26
 

WASHINGTON, 15 gennaio (Reuters) - Le autorità di regolamentazione Usa hanno reso pubblica la proposta, a lungo attesa, per la limitazione della speculazione sul mercato del petrolio e del gas. Ma i vincoli individuati per le posizioni degli investitori risultano così larghi che andranno a coinvolgere solo una manciata dei maggiori operatori. E i trader tirano un sospiro di sollievo.

La Commodity Futures Trading Commission (Cftc), con l'obiettivo di evitare un'eccessiva concentrazione nel trading energetico, ha elaborato una serie di misure che stabiliscono un limite massimo al numero dei contratti che una singola società può detenere durante gli scambi. Tale limite tuttavia è risultato meno stringente di quelle che erano le apsettative. Inoltre sono state concesse alcune esenzioni a chi opera sugli swap a scopo di copertura della propria posizione finanziaria, tra cui banche come Goldman Sachs (GS.N: Quotazione).

"Ho come l'impressione che la Cftc si sia di fatto tirata indietro", ha dichiarato l'ex dirigente del dipartimento dell'Energia, durante l'amministrazione Bush, John Brodman.