ASSET ALLOCATION ITALIA - Sondaggio Reuters Lipper dicembre 2009

mercoledì 23 dicembre 2009 15:00
 

* Gestori arrotondano pesi su equity, in particolare Europa

* Confermato favore corporate bond, più sottopesati T-bond

* Farmaceutici sovrappesati da tutto il campione

MILANO, 23 dicembre (Reuters) - I portafogli tornano ad arricchirsi di azioni guardando all'anno nuovo, in particolare di equity dell'Eurozona, alleggerendosi di titoli di stato e confermando una predilezione per le emissioni societarie.

E' quanto emerge dal sondaggio dell'ultimo mese 2009 che Reuters-Lipper conduce fra nove primari gestori attivi in Italia.

L'allocazione aggregata azionaria è cresciuta mediamente al 47,75% a dicembre rispetto al 46,5% del mese precedente, mentre quella obbligazionaria è scesa al 42,6% dal 44,25%. Le variazioni non sono confermate dai dati di mediana, che restano allineati a novembre per entrambe le asset class (per tutti i dati, vedere la tabella inviata separatamente in rete).

Entrambe le rilevazioni suggeriscono tuttavia un incremento del peso delle borse europee - la mediana passa al 18% dal 15% e la media al 17,6% da 16% sui listini del Vecchio Continente - rispecchiato in un aumento a 6 da 4 dei gestori che si dichiarano in sovrappeso sull'azionario dell'Eurozona.

"Continuiamo a privilegiare l'area euro sia per azionario che per i governativi che per il credito", ha detto Sergio Bertoncini, strategist di Credit Agricole AM sgr che partecipa al sondaggio. "In questa regione l'exit strategy sarà infatti meno aggressiva rispetto a quanto avverrà negli Stati Uniti".   Continua...