Citi, fondo sovrano Abu Dhabi accusa frode, chiede danni 4 mld

mercoledì 16 dicembre 2009 11:25
 

NEW YORK/LOS ANGELES, 16 dicembre (Reuters) - Citigroup (C.N: Quotazione) annuncia di essere stata citata da Abu Dhabi Investment Authority, secondo cui l'istituto di credito Usa non ha correttamente rappresentato gli oltre 7,5 miliardi di dollari di investimenti del fondo sovrano.

Considerato il primo al mondo, il fondo sovrano dell'emirato ha acquistato titoli da Citi nel 2007: secondo l'accordo originale, le obbligazioni della banca Usa andranno convertite in titoli azioni ordinarie a un prezzo tra 31,83 e 37,24 dollari in un periodo compreso tra marzo 2010 e settembre 2011.

Il tentativo di contenere le perdite da parte dell'Autorità non sorprende gli analisti, che avvertono però come un successo del fondo sovrano asiatico costituirebbe precedente per altri investitori che hanno subito forti perdite.

Il titolo Citigroup ha chiuso sulla piazza newyprkese a quota 3,56 dollari, livello su cui è rimasto invariato negli scambi after-hours.

Facendo riferimento a una rappresentazione 'fraudolenta', che porterebbe il fondo sovrano a una perdita di circa 90% rispetto ai 7,5 miliardi investiti, Adia chiede lo scioglimento dell'accordo di investimento o danni per oltre 4 miliardi di dollari.

Citigroup giudica l'accusa senza fondamento e intende difendersi.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Citi, fondo sovrano Abu Dhabi accusa frode, chiede danni 4 mld | Fondi | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,978.65
    -0.15%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,816.24
    -0.10%
  • Euronext 100
    942.95
    +0.00%