Lse e banche GB corrono dopo rassicurazioni su aiuti a Dubai

lunedì 14 dicembre 2009 11:10
 

LONDRA, 14 dicembre (Reuters) - Il titolo di London Stock Exchange (LSE.L: Quotazione), controllante di Borsa Milano, corre sulla piazza londinese dopo le rassicurazioni giunte dal Golfo persico riguardo al debito di Dubai.

La notizia dei 10 miliardi di dollari con i quali l'emirato di Abu Dhabi è intervenuto in soccorso del vicino ha tranquillizzato i mercati circa l'eventualità che Borsa Dubai debba ricorrere alla cessione del proprio 22% in Lse per riportare liquidità nell'emirato.

Appaiono tonici anche i titoli bancari del Regno Unito, da qualche settimana sotto lo scrutinio dei mercati. L'intervento di Abu Dhabi riduce i timori per il contraccolpo che le banche d'oltremanica subirebbero da un eventuale default di Dubai, nonostante le rassicurazioni più volte fornite circa la modestia delle eventuali perdite.

"E' il sostegno al Dubai che sostiene i titoli finanziari", commenta un dealer.

Intorno alle 10,55 il titolo di London Stock Exchange balza quasi a +7%, mentre la banca più esposta, Standard Chartered (STAN.L: Quotazione), guadagna oltre il 4%. Bene anche Hsbc (HSBA.L: Quotazione) a +2,3%, Rbs (RBS.L: Quotazione) a +1,3% e Lloyds (LLOY.L: Quotazione) a +1,5%.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Lse e banche GB corrono dopo rassicurazioni su aiuti a Dubai | Fondi | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,188.02
    +0.10%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,269.88
    +0.14%
  • Euronext 100
    969.01
    -0.22%