UniCredit lima quote Mediobanca, Generali e Gemina - Consob

martedì 11 novembre 2008 15:36
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) ha limato le partecipazioni in Generali (GASI.MI: Quotazione), Gemina GEMI.MI e Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione), mentre non ha modificato la quota in Atlantia (ATL.MI: Quotazione). E' quanto emerge dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti.

Nel dettaglio, in Mediobanca UniCredit ha in portafoglio l'8,688% del capitale, contro il 9,020% che risultava al 17 dicembre 2007. La banca ha in mano il 3,241% di Generali a titolo di prestatario pegno, quota limata rispetto al 4,668% che risultava all'1 ottobre 2007.

Bloccata al 3,347% del capitale dal 26 giugno scorso la partecipazione, sempre in pegno, in Atlantia.

UniCredit, inoltre, ha ridotto la quota in Gemina al 2,069% dal 2,089% che risultava all'1 ottobre 2007.

L'aggiornamento delle partecipazioni del gruppo guidato da Alessandro Profumo è datato 1 novembre scorso, data di efficacia della fusione per incorporazione di UniCredit Banca Spa, UniCredit Banca di Roma Spa, Banco di Sicilia Spa e Bipop Carire Spa, oltre che di Capitalia Partecipazioni, in UniCredit Spa, e il successivo conferimento da parte di UniCredit Spa di alcuni rami d'azienda bancari a favore di controllate specializzate per tipologia di business.