PUNTO 2 - Lehman estende calo a -45% nel preborsa dopo downgrade

giovedì 11 settembre 2008 14:58
 

(aggiunge nuovo andamento titolo)

NEW YORK, 11 settembre (Reuters) - Lehman Brothers LEH.N ha esteso le perdite al 45% nel preborsa a Wall Street dopo che diversi broker hanno rivisto al ribasso le stime di utile della banca di investimento, segnalando che la pesante ristrutturazione annunciata ieri potrebbe non essere sufficiente a mettere un freno alle perdite.

Nel preborsa attorno alle 14,55 il titolo, che ha perso oltre il 40% negli ultimi due giorni, cede il 45% a 4 dollari all'indomani della trimestrale che ha evidenziato un rosso per quattro miliardi.

Nella giornata di oggi sono arrivati anche i downgrade di Citigroup - a "hold" da "buy" - e di Goldman Sachs che, secondo il sito internet theflyonthewall.com, ha abbassato il target price del titolo a 7 da 22 dollari e il rating a "neutral" da "buy".

JPMorgan - confermando il rating "neutral" sul titolo - prevede adesso per il quarto trimestre una perdita per azione di 1,8 dollari rispetto alla previsione precedente di un utile per 0,46 dollari. Sull'intero esercizio le stime sono di una perdita per azione di 12,32 dollari invece che di 6,77 dollari.

Downgrade dei risultati attesi anche da parte di Bernstein, che ha contestualmente ridotto il prezzo obiettivo del titolo a 22 da 28 dollari, assegnando una raccomandazione "market perform". Il broker adesso si aspetta una perdita per azione di 12,18 dollari nel 2008 rispetto ad una stima precedente di -4,65 dollari. Wachovia, per cui il titolo Lehman è "market perform" prevede una perdita per 10,59 dollari rispetto ai -7,83 dollari stimati in precedenza. Banc of America ha ridotto il prezzo obiettivo del titolo a 9 da 10 dollari - mantenendo la raccomandazione "neutral"- e portato la perdita prevista quest'anno a 13,55 da 9,95 dollari. Oppenheimer, infine, ha peggiorato le previsioni per il 2008 a una perdita di 10,24 dollari rispetto al rosso precedente di 6,67 dollari, mantenendo il rating "perform".