HSBC, utili normalizzati Q3 superiori rispetto a un anno fa

martedì 10 novembre 2009 11:45
 

LONDRA, 10 novembre (Reuters) - HSBC (HSBA.L: Quotazione), la maggiore banca europea, ha reso noto che gli utili normalizzati del terzo trimestre sono stati "significativamente superiori" rispetto a un anno fa e che le perdite sui prestiti personali statunitensi hanno registrato la prima flessione degli ultimi tre anni.

Lo ha annunciato la banca nell'Interim Management Statement presentato questa mattina, che anticipa i risultati del trimestre senza tuttavia fornire dei dati puntuali.

Hsbc ha spiegato che gli oneri legati alle perdite sui crediti relativi ai prestiti personali negli Usa sono scesi nel terzo trimestre. Si tratta del primo calo trimestrale dall'inizio del 2006 e del livello più basso raggiunto nell'ultimo anno.

La banca ha comunque evidenziato che è ancora troppo presto per parlare di punto di svolta sui debiti dei consumatori Usa, che hanno inciso per circa 3 miliardi di dollari nel terzo trimestre, nonostante i segnali positivi.

Hsbc ha sottolineato che il ramo investment banking ha finora mantenuto una performance da record.

Le azioni Hsbc salivano del 3,50 %, a 718 pence, alle 11,20 dopo aver raggiunto il massimo dell'anno.

"Credo che la maggiore scossa dell'economia globale sia già passata", ha spiegato il ceo Michael Geoghegan.

"Il mondo probabilmente assisterà a una ripresa a due velocità", ha continuato, aggiungendo che i mercati emergenti sono quelli che probabilmente guideranno il recupero.

Includendo le perdite sul fair value dell'indebitamento, la banca dice che gli utili trimestrali risultano in calo rispetto a un anno fa.