PORTAFOGLI - Per fondo sovrano Singapore Gic sì a oro,via da dlr

martedì 10 marzo 2009 10:41
 

* GIC vede ulteriore indebolimento mercati finanziari

* Scommette su oro, invita a evitare dollaro e sterlina

SINGAPORE, 10 marzo (Reuters) - Oro e asset sicuri come i titoli di stato pubblici sono la scommessa di uno dei maggiori fondi sovrani del mondo, Government of Singapore Investment Corp (GIC), che giustifica la prudenza con un'attesa di altri 12-18 mesi di di debolezza dei mercati.

GIC, forte dei suoi oltre 200 miliardi di dollari di patrimonio, aveva acquistato a fine 2007 e inizio 2008 un pacchetto multimiliardario di azioni Citigroup (C.N: Quotazione) e UBS UBSN.VX. Oggi il responsabile di ricerca e strategie, Yeoh Lam Keong, parla di "inadeguatezza patrimoniale sistemica globale" e vede probabili "tre anni di ciclo pesantemente negativo".

Parlando alla Investment Management Association di Singapore Yeoh ha mostrato una diapositiva preparata dal GIC che vede le svalutazioni globali attese nel mondo della finanza a 3.800 miliardi di dollari al 2013 e calcola che il solo 30% delle perdite siano già state contabilizzate.

In questo quadro, i suggerimenti del fond manager sono stati di mettere in portafoglio oro, bond sovrani e valute come yen, yuan e dollari canadesi.

Il metallo giallo in particolare potrebbe essere un buon investimento perchè Yeoh si attende che i governi puntino alle svalutazioni per sostenere le esportazioni, mentre paesi come Usa e GB potrebbero essere costretti presto a stampare moneta. Parlando di dollaro e sterlina il giudizio è lapidario: "eviterei queste valute come la peste".