PUNTO 2 - Ubs, perdita trim4 8,1 mld franchi, taglia 2.000 posti

martedì 10 febbraio 2009 09:12
 

(Aggiunge dettagli)

ZURIGO, 10 febbraio (Reuters) - UBS UBSN.VX annuncia altri 2.000 licenziamenti nell'investment banking e che rafforzerà le attività svizzere di wealth management dopo aver riportato una perdita netta di 8,1 miliardi di franchi svizzeri per il quarto trimestre.

Il risultato delude le attese di un sondaggio Reuters, che indicavano una perdita di 7,1 miliardi, e scaturisce da una perdita sull'attività di intermediazione di ben 8,8 miliardi di franchi svizzeri cui si sono aggiunti gli oneri legati alla vendita di miliardi di attivi tossici alla banca centrale svizzera a ottobre scorso.

Indicato in calo prima dell'avvio, dopo un'apertura in linea il titolo Ubs sale invece di oltre il 5% a Zurigo.

Le gestioni patrimoniali, core business di UBS, hanno continuato a registrare massicce fuoriuscite di fondi nel quarto trimestre. In gennaio, tuttavia, i nuovi flussi netti sono risultati positivi sia nel wealth management che nell'asset management, ha sottolineato UBS, per la prima volta dopo una serie di trimestri negativi.

"Bene i nuovi flussi netti di gennaio", commenta Jeremy Sigee, analista di Citigroup.

Anche per la banca, "l'inizio dell'anno è stato incoraggiante".

Tuttavia, Ubs ritiene comunque che il contesto economico resterà difficile e volatile perché il peggio non è ancora arrivato.

"I flussi di cassa di imprese e famiglie continuano a peggiorare. ... Il nostro scenario di breve termine resta cauto".   Continua...