UniCredit, piano basato su crescita organica, niente da vendere o acquistare-Ceo

giovedì 20 aprile 2017 15:58
 

ROMA, 20 aprile (Reuters) - UniCredit è impegnata nell'implementazione del piano strategico che si basa sulla crescita organica e non vede nient'altro né da vendere né da acquistare.

Lo ha detto il Ceo Jean Pierre Mustier al termine dell'assemblea di bilancio.

"UniCredit è molto attraente per gli investitori esteri", ha detto.

Con l'aumento di capitale gli investitori istituzionali sono al 62%, di cui soltanto il 2% italiani, e i fondi sovrani al 10%. Tra questi, oltre ad Aabar che ha il 5% e i libici (Central Bank of Libya e Lia) è presente "anche un fondo del Nord Europa che potete immaginare quale sia", ha spiegato.

Molto attiva sull'Italia è Norges Bank, presente nell'azionariato di numerose società quotate italiane.

Il banchiere ha aggiunto che Allianz è ancora azionista dell'istituto.

Mustier ha poi spiegato che la nuova governance che verrà implementata con il rinnovo del board il prossimo anno prevederà anche un limite ai mandati dei consiglieri, oltre alla riduzione del numero dei membri a 15 e dei vicepresidenti da tre a uno. Quest'ultima modifica di fatto si è già realizzata con le dimissioni dalla carica di vicepresidente annunciate qualche settimana fa da Fabrizio Palenzona e stamattina da Luca Cordero di Montezemolo.

Il direttore generale Gianni Franco Papa ha poi dichiarato che sulle cessioni già annunciate di Bank Pekao e Pioneer Investments "dovrebbero essere confermate" le scadenze previste entro la prima metà dell'anno.

  Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
UniCredit, piano basato su crescita organica, niente da vendere o acquistare-Ceo | Fondi | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    -0.33%