Brexit, raddoppia numero dei fondi immobiliari sospesi

giovedì 7 luglio 2016 09:33
 

LONDRA, 7 luglio (Reuters) - Il numero dei fondi sospesi, che hanno investito nell'immobiliare britannico, è raddoppiato dopo il voto sulla Brexit, raggiungendo un valore di oltre 18 miliardi di sterline.

E' il più rilevante congelamento dei fondi di investimento dalla crisi finanziaria del 2008.

Sette fondi hanno chiuso finora le loro porte dopo che un'ondata di investitori ha chiesto indietro il denaro sulle speculazioni di un possibile calo dei prezzi immobiliari in reazione all'esito del referendum del 23 giugno.

Questo ha a sua volta alimentato i timori sulle prospettive dell'intero sistema finanziario per il rischio che i risparmiatori, presi dal panico, si ritirino da altre classi di investimento e che questo renda più fragili i bilanci degli istituti di credito.

Henderson Group, Columbia Threadneedle del gruppo Ameriprise Group, Canada Life et Aberdeen Asset Management hanno sospeso ieri alcuni dei loro fondi investiti nell'immobiliare britannico.

Lunedì era stata la volta di un fondo di Standard Life , martedì di Property Portfolio, controllato da Prudential, e di UK Property Trust del gruppo assicurativo Aviva.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Brexit, raddoppia numero dei fondi immobiliari sospesi | Fondi | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,596.66
    -1.18%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,385.96
    -1.15%
  • Euronext 100
    940.30
    -0.81%