Ansaldo Sts, Eliott non intende aderire a Opa Hitachi

lunedì 1 febbraio 2016 08:50
 

MILANO, 1 febbraio (Reuters) - Il fondo Elliot considera che l'offerta di 9,50 euro per azione lanciata da Hitachi Rail Italy Investment per Ansaldo Sts sottovaluti "considerevolmente" la società e pertanto non intende portare le sue quote in adesione.

Lo dice Elliot in una nota in cui aggiunge di ritenere che la combinazione di esposizione geografica, portafoglio prodotti e competenze complementari di Sts e Hitachi Rail darà vita a un player integrato leader nel mercato mondiale del trasporto ferroviario, in grado di competere per contratti più importanti e aumentare l'efficienza operativa.

"E' nostra opinione che questi benefici creeranno ulteriore valore per gli azionisti e che il prezzo attuale offerto da Hitachi non rifletta tale valore", si legge nel comunicato. "Auspichiamo inoltre che gli altri azionisti di Sts conservino il proprio investimento nella società e che quest'ultima rimanga quotata affinché tutti i soci possano ottenere benefici dalla futura creazione di valore".

Nei giorni scorsi dalle comunicazioni Consob è emerso che Paul E. Singer, in qualità di general partner di Elliot International LP, Elliot Associates LP e The Liverpool limited partnership, detiene indirettamente una posizione lunga complessiva in Ansaldo Sts pari al 10,063% al 20 gennaio. Nel dettaglio, Singer ha una partecipazione effettiva pari all'1,877% e altre posizioni lunghe pari all'8,186%.

Su Ansaldo Sts è in corso l'Opa obbligatoria promossa da Hitachi. Nei prossimi giorni, prima della chiusura dell'offerta prevista per il 5 febbraio, dovrebbe arrivare la decisione Consob sulla congruità del prezzo. A venerdì le adesioni erano ancora molto basse, pari al 3,18% dei titoli oggetto dell'Opa.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia