Ue, cadono accuse contro 13 banche per caso cds, indaga ancora su Markit, Isda

venerdì 4 dicembre 2015 13:09
 

BRUXELLES, 4 dicembre (Reuters) - L'antitrust Ue ha fatto cadere le accuse contro tredici banche nell'ambito di un'inchiesta sui credit default swap (cds) mentre il caso resta aperto nei confronti di Markit e dell'Isda, l'associazione internazionale per gli scambi di derivati sui mercati over-the-counter.

Il procedimento contro le tredici banche è stato chiuso perché non sono stati trovati elementi sufficienti che dimostrino comportamenti non corretti.

Le tredici banche erano BofA-Merrill, Barclays , Bear Stearns, BNP Paribas, Citigroup, Credit Suisse, Deutsche Bank, Goldman Sachs , Hsbc, JPMorgan, Morgan Stanley, Royal Bank of Scotland e Ubs.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Ue, cadono accuse contro 13 banche per caso cds, indaga ancora su Markit, Isda | Fondi | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    -0.33%