Grandi Stazioni, possibile interesse Clessidra - Sposito

martedì 30 giugno 2015 12:17
 

MILANO, 30 giugno (Reuters) - Clessidra potrebbe correre per l'acquisizione di Grandi Stazioni assieme a un partner.

È quanto ha lasciato intendere il numero uno dell'operatore di private equity, Claudio Sposito.

Grandi Stazioni è "un asset interessante, una bella azienda, forse dimensionalmente un po' grande per noi" ha detto Sposito a Reuters, a margine di un evento, lasciando intendere che Clessidra potrebbe partecipare alla corsa in cordata.

A fine maggio Gilberto Benetton, presidente di Edizione che partecipa in Eurostazioni a cui fa capo il 40% di Grandi Stazioni, aveva detto che vi sono già state numerose manifestazioni d'interesse e che la vendita dovrebbe andare in porto entro l'anno. In Eurostazioni Edizione, Pirelli e Vianini Lavori detengono quote paritarie del 32,71%.

Il restante 60% di Grandi Stazioni, che si occupa della riqualificazione e della gestione delle 13 maggiori stazioni ferroviarie italiane, fa capo al gruppo Ferrovie dello Stato.

(Massimo Gaia)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia