Popolare Milano penalizzata da scarso successo bond

mercoledì 8 luglio 2009 15:58
 

MILANO, 8 luglio (Reuters) - Popolare Milano (PMII.MI: Quotazione) si conferma il peggiore titolo dell'indice di Piazza Affari FTSE Mib .FTMIB penalizzata dallo scarso successo del prestito convertendo che l'istituto milanese ha emesso per rimborsare i Tremonti bond. Il mercato, spiegano gli operatori, non nasconde una certa delusione sulla capacità di raccolta della banca, alla luce dell'adesione al bond rimasta ferma a un terzo dell'offerta complessiva. Anche l'annuncio di una nuova offerta è letto in negativo.

Attorno alle 15,45 Pop Milano segna un calo del 3,2% a 3,91 euro sopra i minimi di giornata a 3,84 euro (-5%). Il titolo dell'istituto si comporta decisamente peggio dell'indice principale della borsa milanese che perde lo 0,4% e dell'indice europeo delle banche in ribasso di un punto percentuale circa. Intensi i volumi, già pari alla media di una intera seduta.

"Il mercato è rimasto deluso dal raggiungimento di sottoscrizioni al bond per il 31,58% dell'offerta e vede solo l'effetto negativo della bassa adesione, anche se questa può essere letta in positivo per l'impatto meno diluitivo del convertendo", dice Serge Escudè, responsabile equity research di Cassa Lombarda.

La risposta tiepida al bond "potrebbe segnalare una certa difficoltà nella raccolta e il fatto che la banca torni sul mercato con un secondo tentativo fa pensare ad un bisogno impellente", aggiunge un altro analista che non si fa citare.

Pop Milano ha fatto sapere ieri sera che alla chiusura del periodo di offerta, il 3 luglio, è stato sottoscritto il 31,58% dei diritti opzione legati alle obbligazioni a conversione automatica per 219,6 milioni di euro.

L'istituto milanese ha deciso che farà partire una nuova offerta per la restante parte per 475,9 milioni fino al 31 dicembre.