Borsa Usa, S&P e Dow in rialzo dopo salvataggio Fannie&Freddie

lunedì 8 settembre 2008 20:00
 

NEW YORK, 8 settembre (Reuters) - Gli indici azionari Dow e S&P limano i guadagni dell'avvio, pur restando positivi nella speranza che l'intervento del governo a favore di Fannie Mae FNM.N e Freddie Mac FRE.N possa servire a stabilizzare il settore immobiliare e il mercato del credito.

Inverte la rotta, invece, il Nasdaq, provato dalla debolezza del comparto dei semiconduttori.

"C'è stata un'euforia iniziale. Adesso che hanno visto il piano, però, gli investitori stanno facendo mezzo passo indietro", ha spiegato un analista della California.

Alle 20,00 il Dow Jones industriale .DJI sale dell'1,18% dopo aver guadagnato oltre il 3%. Lo Standard & Poor's 500 .SPX cresce dello 0,67%. Il Nasdaq composito .IXIC cala dello 0,6%.

Positivi i finanziari, con Bank of America (BAC.N: Quotazione) che sale del 5% e Jp Morgan Chase (JPM.N: Quotazione) in progresso del 2,02%.

In controtendenza Lehman Brothers LEH.N, che arretra del 12% sulla notizia di una possibile vendita a prezzi di saldo di Neuberger Berman, la divisione specializzata in gestione del risparmio.

Acquistati anche i costruttori, tra cui Toll Brothers (TOL.N: Quotazione) che balza di oltre il 7%.

Sempre sul fronte degli acquisti si segnala Altria (MO.N: Quotazione). Il produttore delle sigarette Marlboro riduce però i guadagni dell'avvio dopo aver toccato un picco del 3,3% a seguito dell'annuncio di acquisto di Ust (UST.N: Quotazione).

Cattivo andamento, sul Nasdaq, per Ual UAUA.O. La società cui fa capo la compagnia aerea United Airlines perde oltre l'11%. Secondo un articolo del Chicago Tribune, ritenuto non veritiero dalla compagnia, Ual starebbe per dichiarare fallimento.