Private equity, Bankitalia, Consob recepiscono direttiva con capitale minimo ridotto

giovedì 22 gennaio 2015 17:21
 

MILANO, 22 gennaio (Reuters) - Bankitalia e Consob hanno pubblicato i provvedimenti con cui recepiscono la direttiva europea Aifm accogliendo la richiesta di Aifi, associazione italiane del private equity e venture capital, di di abbassare il capitale minimo iniziale per i gestori specializzati nell'attività di private equity a 500.000 euro per i gestori sopra soglia, ovvero quelli che gestiscono almeno 500 milioni e a 50.000 euro per tutti i gestori sotto soglia (quelli che gestiscono meno di 500 milioni).

Lo rende noto un comunicato dell'associazione secondo la quale, nei regolamenti di Bankitalia e Consob, molti aspetti "sono stati adeguati alla miglior prassi internazionale".

Le indicazioni precedenti erano di un milione per i gestori sopra soglia e di 125.000 euro per quelli sotto soglia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia