Cemento, tre offerte in vista per asset Holcim-Lafarge - fonti

martedì 16 dicembre 2014 19:40
 

FRANCOFORTE/LONDRA, 16 dicembre (Reuters) - La battaglia sugli asset che Lafarge e Holcim dovranno cedere per procedere con il loro piano di fusione vede opporsi probabilmente tre candidati.

Secondo diverse fonti vicine alla vicenda i tre contendenti che si presenteranno alla scadenza di metà gennaio con offerte vincolanti sono: il produttore di cemento irlandese CRH ; un gruppo di fondi che compremde Blackstone, Cinven e il fondo pensione canadese CPP; e un terzo gruppo formato da CVC e i fondi sovrani di Abu Dhabi (Abu Dhabi Investment Authority - ADIA) e di Singapore (GIC)

Lafarge e Holcim, nell'ambito delle condizioni imposte dall'antritrust Ue per concedere il via libera definitivo alla fusione, hanno accettato la vendita delle attività in sovrapposizione per un valore di circa il 12% dei ricavi congiunti.

Secondo le fonti dalle cessioni i due soggetti cercano di ottenere circa sei miliardi di euro. Diversi soggetti, tra cui l'italiana Italcementi e la turca Sabanci sono interessati solamente a singoli asset, aggiungono le fonti.

"E' probabile che il venditore preferisca la vendita del pacchetto completo ad un unico acquirente, dato che una vendita in pezzi comporta il rischio di rimanare con asset poco attraenti e invendibili", dice una delle fonti.

Altre società del settore come la tedesca HeidelbergCement e la messicana Cemex si sono tirate fuori dalla corsa.

Per quanto riguarda invede il fronte delle società di private equity, il consorzio di BC Partners, Advent e Temasek così come un gruppo comprendente Bain e Onex, hanno accantonato i loro dossier, secondo fonti vicine alla trattative.

Sul tema un portavoce Lafarge ha dichiarato: "Il processo di vendita sta procedendo bene. Holcim e Lafarge hanno stabilito un processo chiaro per le cessioni e ci aspettiamo offerte finali a inizio 2015"

Onex, Sabanci e GIC non sono stati immediatamente disponibili per un commento. Le altre società e investitori non hanno commentato.   Continua...