Buyout, attese vincolanti per PetroValves, ma deal complesso - fonti

lunedì 6 ottobre 2014 15:26
 

MILANO, 6 ottobre (Reuters) - Sono attese a breve le offerte vincolanti dei nove soggetti attualmente impegnati nella due diligence su PetroValves, società di Castellanza (Varese) che produce valvole per il settore energetico.

E' quanto riferisce una fonte vicina alla situazione, aggiungendo che la valutazione dell'azienda "è decisamente superiore a 1 miliardo di euro".

L'iter del processo, riferisce la fonte, proseguirà con la selezione di uno o due soggetti, con l'obiettivo di chiudere l'operazione "tra la fine dell'anno e l'inizio del 2015".

Un'altra fonte, vicina a uno dei potenziali compratori (le manifestazioni d'interesse erano state 28), dice, però, di "non essere a conoscenza del fatto che la due diligence sia iniziata".

In vendita è una holding che fa capo alle figlie di Mario Candiani, fondatore di PetroValves, e il cui asset principale, non l'unico, è il 60% del capitale dell'azienda varesina.

CONTROVERSIA SUL DIRITTO DI PRELAZIONE

Assistite da Banca Profilo, dove il dossier è gestito personalmente da Matteo Arpe, le figlie di Candiani hanno da tempo avviato il processo di dismissione, incontrando, però, gli ostacoli posti dalla famiglia Lualdi, azionista al 40%, non coinvolta nella vendita.

L'opposizione dei Lualdi (seguiti da Mediobanca, ma anche Lazard, secondo più di una fonte, potrebbe entrare nella partita) ha creato frizioni e ritardi nel processo. Al punto che, sul mercato, da tempo si rincorrono voci che scommettono sulla difficile realizzazione dell'operazione.   Continua...