Pimco resta overweight su Italia in portafogli globali dopo uscita Gross

mercoledì 1 ottobre 2014 16:09
 

di Maria Pia Quaglia

MILANO, 1 ottobre (Reuters) - Pimco resta in sovrappeso sul debito italiano nei propri portafogli globali anche dopo l'uscita a sorpresa del fondatore Bill Gross che, nei giorni scorsi, ha scosso i mercati obbligazionari, anche periferici.

"La nostra visione sui Btp italiani resta la stessa di quanto dichiarato in precedenza", ha detto a Reuters Myles Bradshaw, executive vice president e portfolio manager presso la sede Pimco di Londra.

"Assumiamo una visione di lungo termine nel nostro processo di investimento, restiamo in sovrappeso sull'Italia nei nostri portafogli globali", ha aggiunto ricordando che, in qualità di gestore attivo, Pimco valuta continuamente le opportunità e il rapporto fra rischio e rendimento sulla base delle proprie analisi fondamentali e delle valutazioni relative.

Settimana scorsa Gross, gestore del fondo di punta di Pimco divenuto tanto influente da essere chiamato "Bond King", ha lasciato l'asset manager che aveva contribuito a fondare e di cui era direttore investimenti per la concorrente Janus Capital Group.

La notizia della sua partenza aveva provocato una risalita dei rendimenti decennali dei governativi italiani e spagnoli su cui Pimco, che gestisce 2.000 miliardi di dollari, è in sovrappeso: gli investitori hanno temuto che l'arrivo di un nuovo direttore investimenti potesse infatti mutare la posizione del gestore sui periferici.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia