PUNTO 2-Club Med, Bonomi lancia contro-Opa a 21 euro, valuta 100% 790 mln euro

lunedì 30 giugno 2014 19:55
 

(Aggiunge dettagli da conference call Bonomi con stampa a Milano)

PARIGI/MILANO, 30 giugno (Reuters) - Andrea Bonomi lancia una contro-Opa su Club Med a 21 euro per azione, con un premio del 22% sull'offerta presentata dall'accoppiata Ardian-Fosun (17,5 euro), per un controvalore complessivo di 790 milioni di euro.

Nel corso di una conferenza stampa per presentare la proposta, a Parigi, Bonomi ha spiegato che il veicolo a promuovere l'Opa si chiama Global Resorts, fa capo a Investindustrial e si avvarrà dell'apporto di diversi professionisti del settore turistico, tra i quali Sol Kerzner, Gp Investments e il management di PortAventura.

L'Opa del finanziere italiano prevede un investimento di ulteriori 150 milioni di euro, rispetto a quanto già previsto dal piano industriale della società, per lo sviluppo del business. Rispetto al piano industriale di Club Med, i nuovi posti letto saranno 5.000 e i nuovi villaggi sei.

Il finanziamento dell'offerta non impone alcun obbligo di distribuzione dei dividendi da Club Med per i prossimi 7 anni, consentendogli di utilizzare le proprie risorse al solo fine della propria crescita. Il piano di Investindustrial prevede anche un tasso di indebitamento (debito/Ebitda) a circa 2,5.

"A livello della holding mettiamo 240 milioni di debito", ha spiegato Bonomi, ringraziando Unicredit e Intesa Sanpaolo che contribuiscono al finanziamento in modo paritario. "Poi ci sono 550 milioni di equity che abbiamo messo sul tavolo", ha aggiunto.

Ora il documento dell'offerta di Investindustrial dovrà essere approvato dall'Amf francese poi partirà l'Opa.

"Due settimane per l'approvazione del documento presentato all'Amf, dopodiché si apre il periodo di offerta che dovrebbe chiudersi a fine agosto o i primi giorni di settembre", ha spiegato Andrea Bonomi in una conference call con i giornalisti italiani.

Decadrà invece il ricorso alla Corte d'Appello di Parigi presentato da Bonomi contro l'aut-aut imposto dall'Amf, come spiegato dallo stesso imprenditore.   Continua...