Club Med, Bonomi ricorre contro deadline 30/6 per formalizzare intenzioni

lunedì 23 giugno 2014 14:21
 

PARIGI, 23 giugno (Reuters) - Andrea Bonomi ricorre contro la decisione dell'authority dei mercati francese Amf di imporre una deadline a fine giugno a Investindustrial e BI-Invest per esplicitare se intendono presentare un'offerta d'acquisto per Club Mediterranee.

La società turistica è oggetto di un'Opa congiunta da parte di Ardian e Fosun International, che hanno messo sul piatto 557 milioni di euro.

Il 2 giugno scorso, l'Amf ha prolungato la scadenza dell'offerta di Ardian e Fosun International, inizialmente prevista per il 6 giugno, a una data non specificata, che verrà fissata dopo che Bonomi avrà esplicitato le sue intenzioni.

Un portavoce di BI-Invest, confermando quanto anticipato da Le Figaro, dice che "è stato presentato un ricorso" riguardante la scadenza del 30 giugno, alle 16 GMT.

Secondo una fonte vicina alla situazione, la holding della famiglia Bonomi si è rivolta alla corte d'appello di Parigi, che dovrebbe pronunciarsi il prossimo 2 luglio.

Se Investindustrial opterà per non formalizzare un'offerta per Club Med, in base alla normativa francese non potrà lanciare un'Opa per i successivi sei mesi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia