Ipo, Sisal a Piazza Affari in 2014, coordinator Deutsche e Ubs - fonti

lunedì 7 ottobre 2013 18:38
 

MILANO, 7 ottobre (Reuters) - Sisal prepara l'approdo a Piazza Affari entro la prima metà del 2014.

E' quanto dicono a Reuters due fonti vicine alla situazione.

Una delle due fonti aggiunge che l'operazione verrà curata, in qualità di global coordinator, da Deutsche Bank e Ubs. E' probabile che, più avanti, alla coppia si unisca una banca italiana: nelle settimane scorse, sulla stampa, sono circolati i nomi di Mediobanca e Banca Imi.

"Il traguardo è il 2014", dice una delle fonti, riferendosi all'Ipo della società attiva nelle scommesse.

L'effettivo approdo a Piazza Affari di Sisal dipenderà, ovviamente, dalle condizioni dei mercati, ma, aggiunge una fonte, "la volontà degli azionisti è quella".

Gli azionisti del veicolo lussemburghese Gaming Invest sono gli operatori di private equity Apax Partners (36,5% del capitale), Permira (36,5%) e Clessidra (20%), mentre la famiglia Molo, Glp (società di consulenza finanziaria) e il management hanno in mano il 7% complessivo.

La struttura del gruppo vede Gaming Invest controllare il 100% di Sisal Holding Istituto di Pagamento (Ship). Ship controlla il 99,81% del capitale di Sisal Spa (97,17% di azioni ordinarie e 2,64% di privilegiate), mentre il restante 0,19% è in mano ai 3.613 ricevitori.

Sotto Sisal Spa ci sono le società operative: Sisal Point, Sisal Entertainment, Sisal Match Point (a cui fa capo il 49% di Sistema Srl, mentre l'altro 51% è in mano a Univest Spa), Sisal Bingo (incorporata in Match Point dall'1 luglio scorso), la britannica Thomas Morden Course (inattiva) e il 25,28% di Consorzio Promoippica, società in liquidazione.

Ogni ragionamento su struttura dell'operazione e valorizzazione (a fine agosto un quotidiano aveva ipotizzato la quotazione del 30% del capitale e una valutazione di Sisal di almeno 1 miliardo), secondo le fonti, è prematuro.   Continua...