3 ottobre 2013 / 10:12 / 4 anni fa

PUNTO 2-Merrill, Gdf sequestra 15 mln per presunti costi occulti Verona

(aggiunge dichiarazioni legale Comune Verona)

ROMA/MILANO, 3 ottobre (Reuters) - La Guardia di Finanza ha eseguito un sequestro preventivo per circa 15 milioni di euro nella sede di Merrill Lynch a Milano, nell'ambito di un'inchiesta su presunte commissioni occulte contenute nei contratti derivati sottoscritti dal Comune di Verona.

Lo ha reso noto la stessa Guardia di Finanza.

Il sequestro preventivo, eseguito dai finanzieri del gruppo di polizia tributaria di Verona, è stato disposto dalla procura della città scaligera.

Come spiegato a Reuters da una fonte della Guardia di finanza di Verona "Il sequestro per equivalente di 15.109.000 euro è legato all'ipotesi di commissioni occulte nei contratti di sottoscrizione dei derivati, risalenti al 2007".

L'importo totale dei contratti, precisa la fonte, era di 256 milioni di euro.

Al momento non è stato possibile avere un commento dalla banca d'affari.

Tra il Comune di Verona e Merrill è in corso un contenzioso legale in materia di derivati, nel quale l'amministrazione cittadina imputa alla banca americana di averle caricato commissioni occulte nell'ordine dei 15 milioni di euro nell'ambito della stipula degli swap in questione, risalente alla fine del 2006, poi ristrutturati nel 2007.

COMUNE APERTO A TRANSAZIONE

A metà agosto il Comune di Verona aveva annunciato lo stop ai pagamenti delle rate alla banca, imboccando la strada dell'annullamento in autotutela delle delibere che approvavano la stipula dei derivati.

Nonostante gli ultimi sviluppi, Verona resta disponibile a trovare una soluzione extragiudiziale con Merrill Lynch, come spiega a Reuters l'avvocato Tommaso Iaquinta, il legale che difende il comune veneto nella causa contro Merrill.

"L'amministrazione resta aperta a trovare soluzioni transattive con la controparte, al fine di tutelare al meglio la posizione finanziaria del Comune, indipendentemente dagli sviluppi giudiziari futuri in sede penale" afferma Iaquinta.

A fine maggio Verona era arrivata ad un accordo extragiudiziale con Unicredit, l'altra banca coinvolta nella causa sui derivati.

Lo scorso 19 settembre l'agenzia Fitch ha messo sotto osservazione il rating BBB+ del Comune proprio a seguito della "decisione adottata unilateralmente dall'amministrazione locale" di dichiarare nulle le delibere in base a cui sono stati aperti i contratti derivati.

(Antonella Cinelli, Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below